SCRIVICI:         SEGUICI:        

Giulia Borgna

 

Profilo

Laureata in Giurisprudenza con lode presso l’Università LUMSA di Roma nel 2010, Giulia Borgna ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense ed è iscritta all’Albo degli Avvocati dell'Ordine di Roma.

Dopo aver svolto la pratica forense presso lo studio Baker & McKenzie di Roma e dopo aver collaborato con lo studio Lana-Lagostena Bassi, Giulia Borgna è entrata a far parte dello Studio S&P nel 2012 e ne è divenuta socia nel 2017. 

Si occupa prevalentemente del contenzioso nazionale e internazionale in materia di diritti umani, in particolar modo dinanzi alla Corte europea dei diritti umani e ad altri organismi internazionali di protezione (Comitato dei diritti umani, Comitato contro la tortura, Comitato sociale europeo), nonché del contenzioso in materia di estradizione.

Nel 2016 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Diritti umani presso l'Università degli Studi di Palermo con una tesi dal titolo "La tutela dei diritti civili in situazioni di emergenza economica nel quadro della CEDU", che ha ricevuto la valutazione di ottimo in sede di esame finale.

È stata Visiting Fellow presso la Middlesex University di Londra (2014 - trimestre) e presso il Max Planck Institute for Comparative Public Law and International Law di Heidelberg (2015 - semestre). È cultore della materia in Diritto internazionale e tutela internazionale dei diritti umani presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università degli Studi della Campania "Luigi Vanvitelli" e in Diritti dell'uomo presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Nel 2014 ha svolto il ruolo di tutor per gli avvocati italiani nell’ambito del progetto di formazione HELP del Consiglio d’Europa in materia di condizioni di ammissibilità dei ricorsi alla Corte europea dei diritti dell’uomo.

Dal 2014, è membro del comitato di redazione delle riviste Diritto e questioni pubbliche e Diritti dell’uomo: cronache e battaglie. 

È socia della Extradition Lawyers' Association (ELA), del Defence Extradition Lawyers Forum (DELF) e del Legal Experts Advisory Panel (LEAP) di Fair Trials International.

È autrice di pubblicazioni su varie tematiche in materia di diritto internazionale e di tutela dei diritti umani.

 

Formazione e curriculum accademico

  • Professore a contratto di Diritto internazionale, SSPL Università LUMSA di Palermo (2017)
  • Professore a contratto di International Criminal Law, Università LUMSA (2017-)
  • Attività di ricerca presso il Max Planck Institute for Comparative Public Law and International Law di Heidelberg (2015)
  • Attività di ricerca presso la Middlesex University di Londra (2014)
  • Dottorato di ricerca in Diritti umani, Università degli Studi di Palermo (2012-2015)
  • Cultore della materia di Diritti dell'uomo, Facoltà di Giurisprudenza, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano (2015)
  • Cultore della materia di diritto internazionale e tutela internazionale dei diritti umani, Dipartimento di Giurisprudenza, Seconda Università degli Studi di Napoli (2012-)
  • Internship presso la Rappresentanza permanente d’Italia presso il Consiglio d’Europa, Strasburgo (2010)
  • Diploma di laurea in giurisprudenza con lode, Università LUMSA (2010)

Questioni di rilievo

  • demolizione illegittima di un complesso residenziale a Valona (Corte EDU, Sharxhi e altri c. Albania)
  • difetto di prevedibilità del concorso esterno in associazione a delinquere di stampo mafioso (Cass. pen., Sez. I, 18.10.2016, n. 44193; Corte EDU, Dell'Utri c. Italia)
  • estradizione verso le Mauritius (Cass. pen., Sez. VI, 3.03.2017, n. 14237)
  • risarcimento del danno in favore dei cittadini della ex Jugoslavia vittime della cancellazione dai registri permanenti della Slovenia (Corte EDU, Kuric e altri c. Slovenia, e Anastasov e altri c. Slovenia)
  • sequestro di documentazione bancaria all’estero e controllo giurisdizionale (Corte EDU, M.N. e altri c. San Marino)
  • doppio binario punitivo per le società concessionarie del gioco lecito
  • presunzione di innocenza e proscioglimento per prescrizione (Corte EDU, Solimene e Ciccimarra c. Italia)
  • applicazione retroattiva delle nuove norme in tema di incandidabilità e decadenza dal mandato parlamentare (Corte EDU, Berlusconi c. Italia)
  • mancata rinnovazione dell’istruzione dibattimentale nel processo d’appello relativo agli eventi del G8
  • presunzione d’innocenza e dichiarazioni colpevoliste di esponenti del Governo (Corte EDU, Becchetti e altri c. Albania)
  • attacchi armati di droni antiterrorismo e tutela delle vittime civili
  • illegittimo sequestro e chiusura di una televisione privata italiana in Albania (Corte EDU, Agonset Sh.p.k. c. Albania)
  • confisca di beni in caso di proscioglimento per prescrizione dal reato di lottizzazione abusiva (Corte EDU, Falgest c. Italia)

Attività dominanti

  • Diritti umani
  • Equo processo penale
  • Diritti dei detenuti
  • Libertà civili
  • Estradizione ed espulsione
  • Diritto civile
  • Minori e soggetti vulnerabili
 

Lingue

  • Inglese
  • Francese 

 

Pubblicazioni

 

 

 

Contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 

Curriculum Vitae