SCRIVICI:         SEGUICI:        

Andrea Saccucci

Socio fondatore e Managing Partner dello Studio S&P

 

Iscritto all’Albo degli Avvocati di Roma dal 2002 e abilitato al patrocinio presso le giurisdizioni superiori, Andrea Saccucci è uno specialista nel contenzioso nazionale e internazionale in materia di diritti umani. Si occupa altresì di arbitrati nazionali e internazionali (ICSID, ICC, UNCITRAL), di controversie transnazionali, di tutela degli investimenti stranieri, di riconoscimento ed esecuzione di sentenze e lodi arbitrali stranieri, di tutela delle vittime di crimini internazionali.

Dal 2014 è Associate Tenant presso lo studio londinese Doughty Street Chambers.

In qualità di difensore dei diritti umani con particolare specializzazione nel campo del diritto e della procedura penale, Andrea Saccucci è stato investito di alcuni tra i casi giudiziari più complessi e politicamente sensibili degli ultimi decenni che sono stati portati all’esame delle Corti europee e di altri organi internazionali.  

Ha maturato una notevole esperienza nel contenzioso di massa in materia di diritti umani dinanzi alle giurisdizioni interne e internazionali, e in special modo dinanzi alla Corte europea dei diritti umani, promuovendo ricorsi collettivi per violazioni strutturali che, in alcuni casi, hanno dato luogo all’adozione di “sentenze pilota”.

È membro dell’International Bar Association e dello Human Rights Institutedell’IBA, componente del Direttivo dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani, membro dell’Istituto internazionale di Diritto umanitario di San Remo, socio della Società italiana di Diritto internazionale, componente del Gruppo di lavoro sui diritti umani della Scuola Superiore dell’Avvocatura, membro del Comitato scientifico dell’Istituto di diritto internazionale della pace “Giuseppe Toniolo” e membro associato dello European Network on Statelessness (ENS). E’ inoltre Vice-Presidente della FondazioneSanifar con delega alle relazioni internazionali.

Dal 2000, ha svolto numerose missioni in qualità di esperto del Consiglio d’Europa, dell’Unione europea e dell’OSCE nell’ambito di varie attività istituzionali di formazione per magistrati, avvocati e ombusdman in diversi Paesi europei. È autore di numerose pubblicazioni, monografie e articoli in materia di diritto internazionale, diritti umani e diritto dell’Unione europea; è responsabile di redazione della rivista I diritti dell’uomo, cronache e battaglie, membro del comitato di redazione della rivista Diritti umani e diritto internazionale, membro del comitato scientifico della rivista www.immigrazione.it e membro del comitato scientifico di Giurisprudenza penale.

Nel 2012, PILnet (The Global Network for Public Interest Law) ha insignitol’avv. Saccucci del premio European Pro Bono Award for exemplary partnership in the public interest in relazione all’attività prestata a tutela dei “cancellati” della Slovenia.

 

Formazione e profilo accademico

  • Dottore di ricerca in Diritti umani, Università di Palermo (1999-2002)
  • Docente di Tutela internazionale dei diritti umani, Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo” (2003-2012)
  • Docente di Tutela internazionale dei diritti umani, LUMSA Roma (2006-2009)
  • Visiting Scholar, Columbia University Law School, New York (2006)
  • Ricercatore di diritto internazionale, Seconda Università di Napoli (2007-2012)
  • Docente di Diritto dell’immigrazione, LUMSA Roma (2011-2014)
  • Docente di “International Protection of Human Rights”, ASERI, Università Cattolica di Milano (2012-)
  • Professore associato di Diritto internazionale, Seconda Università di Napoli (2012-)
  • Visiting Professor, Università di Tirana (2014)
  • Docente di Diritti umani, Università Cattolica di Milano (2014-)
  • Docente di International Law, LUMSA Roma (2014-)

 

Questioni di rilievo

  • cancellazione d'ufficio di società a responsabilità limitata e responsabilità illimitata dei soci (Corte EDU, Lekic c. Slovenia)
  • respingimenti in alto mare di migranti stranieri provenienti dalla Libia (Corte EDU, Hirsi e altri c. Italia)
  • applicazione retroattiva delle nuove norme in tema di incandidabilità e decadenza dal mandato parlamentare (Corte EDU, Berlusconi c. Italia)
  • Sequestro di documentazione bancaria all’estero e controllo giurisdizionale (Corte EDU, M.N. e altri c. San Marino)
  • blocco quadriennale (2011-2014) degli scatti, adeguamenti e incrementi retributivi nel pubblico impiego
  • estradizione ed espulsione verso Paesi a rischio (Comitato contro la tortura, Kalinichenko c. Marocco)
  • misure di prevenzione patrimoniale e misure interdittive antimafia
  • ristrutturazione del debito sovrano della Grecia e tutela degli obbligazionisti privati vittime dell’operazione di swap del 2012
  • risarcimento del danno in favore dei cittadini della ex Jugoslavia vittime della cancellazione dai registri permanenti della Slovenia (Corte EDU, Kuric e altri c. Slovenia)
  • confisca di beni in caso di proscioglimento per prescrizione dal reato di lottizzazione abusiva
  • azioni a tutela dei possessori di vecchie lire vittime dell’anticipazione del termine per la conversione in euro
  • divieto di bis in idem (Corte EDU, Previti c. Italia)
  • violazione del diritto ad un equo processo per omesso contradditorio sulla prova orale determinante ai fini della condanna (Corte EDU, De Lorenzo c. Italia)
  • difetto di imparzialità degli arbitri e obbligo di disclosure
  • mancata puntuale esecuzione a livello interno di sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo (Corte EDU, N.F. c. Italia)

 

Attività dominanti

  • Diritti umani
  • Diritto internazionale
  • Arbitrati interni e internazionali
  • Tutele antidiscriminatorie
  • Azioni collettive
  • Diffamazione a mezzo internet
  • Tutela delle vittime di crimini internazionali
 

Lingue

  • Inglese
  • Francese 

 

Pubblicazioni

 

 

Contatti

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Curriculum Vitae